Una commedia semplice e deliziosa come un piatto di spaghetti al pomodoro…

Arturo è uno chef talentuoso che, finito dentro per rissa, deve scontare la pena ai servizi sociali tenendo un corso di cucina nel centro per ragazzi autistici diretto da Anna. Guido ha la sindrome di Asperger e una grande passione per la cucina. Tra i due nascerà una improbabile amicizia che li porterà a viaggiare insieme e aiuterà Arturo a cambiare vita.

Ci sono molti modi per raccontare la disabilità e, nel caso di Quanto Basta, la sindrome di Asperger. Il regista Francesco Falaschi (autore anche della sceneggiatura con Filippo Bologna, Ugo Chiti e Federico Sperindei) ci si avvicina in punta di piedi, con la consapevolezza di non sapere e la volontà di comprendere.

Vinicio Marchioni è Arturo Cavalieri, chef con molto talento e altrettanta rissosità che lo ha portato in prigione. Le porte del carcere per lui si aprono quando può scontare la pena tenendo un corso di cucine nel centro diretto da Anna (Valeria Solarino) che si occupa di ragazzi con la sindrome di Asperger. I modi di Aurelio sono piuttosto rudi e della sindrome conosce gli stereotipi che ci hanno consegnato film del passato o credenze popolari.

Ben presto tra i suoi allievi – ognuno con una ben precisa personalità – emergono il talento e il palato di Guido, interpretato da Luigi Fedele. Quando Guido si iscrive ad un concorso per giovani chef in Toscana, Arturo si trova controvoglia “incastrato” ad accompagnarlo.

Durante il viaggio Arturo si relaziona con Guido in modo diretto, a volte sbagliando, ma sempre con sincerità. E poco a poco ci si chiede chi dei due stia accompagnando l’altro. Guido impara dall’esperienza di Arturo, ma Arturo “cresce” emotivamente e impara a conoscere e comprendere il modo tutto particolare che Guido ha di interagire con gli altri. Entrambi poi, trovano un linguaggio comune legato alla cucina tradizionale italiana, prendendosi talvolta gioco con leggerezza, soprattutto nella seconda parte, di ormai onnipresenti talent e celebrity chef.

Una deliziosa commedia di buoni sentimenti, che ha i suoi momenti migliori nei dialoghi tra Arturo e Guido, con un finale forse un po’ prevedibile, ma positivo e rassicurante Quanto Basta…

Quanto Basta
Regia: Francesco Falaschi
Interpreti: Vinicio Marchioni, Luigi Fedele, Valeria Solarino, Alessandro Haber
Anno: 2018
Durata: 92′
Distribuzione: Notorious Pictures
Fecabook: https://www.facebook.com/QuantoBastaIlFilm/
Uscita: 5 aprile 2018 (cinema)
Anteprima durante la decima edizione di CinemAutismo