“STAR WARS EPISODIO III: LA VENDETTA DEI SITH” di George Lucas

La guerra della coscienza

Il terzo episodio della serie “Guerre Stellari” mostra la conversione di Anakin Skywalker, futuro padre di Luke e della Principessa Leila, al lato oscuro della Forza.
Dopo tre anni dall’inizio della Guerra dei Cloni, Anakin dubita della fedeltà degli Jedi verso la Repubblica, si allea con i Sith per accrescere la sua potenza, trasformandosi poi nello spietato Darth Vader.

L’intero film è incentrato sulle motivazioni che hanno portato il personaggio a perseguire il male. É la guerra della sua coscienza contesa dai sentimenti contrastanti, a cominciare da quelli nutriti per Obi-Wan Kenobi, figura paterna da un lato e rivale dall’altro.
Il punto di vista della narrazione è sempre quello di Anakin:dopo aver combattuto per anni contro le tendenze separatiste, sembra che il suo valore non venga affatto riconosciuto dagli Jedi, tutti tesi al controllo delle passioni.

Motivo determinante per la crisi del protagonista è la convinzione che i valori della Repubblica non siano più rispettati nemmeno dagli Jedi: la nostalgia dell’antica morale diventa quindi motore delle sue azioni successive.
A questa dolorosa presa di coscienza fa immediatamente seguito un ambivalente senso di colpa, emozione intimamente legata alla sfera della valutazione e dei giudizi di valore.
Il senso di colpa, se dapprima è sentito per la crisi dei valori della Repubblica, successivamente viene avvertito come tradimento verso gli insegnamenti degli Jedi e verso l’amata Amidala.
La condizione necessaria per la comparsa di questa emozione è la presenza di un senso di squilibrio nella relazione tra Anakin e gli Jedi, una sorta di mancanza di equità. Riconoscere le sue colpe sarebbe come ammettere la superiorità degli Jedi.

Nel senso di colpa Anakin si scopre come una persona anche temibile, che può arrecare danno, non perché incapace, ma al contrario, per la sua potenza.
La coscienza di Anakin è infine turbata dai rimproveri di Amidala, futura madre dei suoi figli.
La paura che Amidala muoia durante il parto, si sostituisce alla fine del film con la paura di perdere il suo amore.
Il modo di sentirsi in colpa di Anakin, determinato dalla paura della perdita e dal delirio di potenza, è ciò che accresce senza rimedio la sua aggressività fino a trasformarla in violenza incontrollata.

Titolo originale: Star Wars: Episode III – Revenge of the Sith
Nazione: U.S.A.
Anno: 2005
Genere: Fantascienza
Durata: 141′
Regia: George Lucas
Sito ufficiale: www.starwars.com/episode-iii
Sito italiano: microsites.foxinternational.com/it/…
Cast: Ewan McGregor, Natalie Portman, Hayden Christensen, Ian McDiarmid, Pernilla August, Samuel L. Jackson, Frank Oz
Produzione: Lucasfilm Ltd.
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 20 Maggio 2005 (cinema)