“The Right Stuff: Uomini Veri” – La nuova Serie di Disney+

Mentre Tom Cruise si sta organizzando con Elon Musk per la mission impossible di girare un film su Marte, Disney+ è approdata nello spazio con una nuova SerieTv, la prima di National Greographic prodotta, tra gli altri, dalla Appian Way di Leonardo DiCaprio e e da Warner Horizon Scripted Television.

«È una storia vera che parla di innovazione scientifica e della perseveranza umana. Non potrebbe essere più attuale», – dichiara Courteney Monroe, president, National Geographic Global Television Networks. – «La serie di National Geographic The Right Stuff è una storia edificante incentrata sull’esplorazione, l’ambizione, la determinazione e la resilienza, che ci ricorda che gli esseri umani possono fare cose straordinarie quando sono uniti da uno scopo comune. Questa serie offre uno sguardo inedito sugli eroici ma imperfetti astronauti Mercury Seven e siamo entusiasti che abbia trovato una casa perfetta su Disney+».  

Basato sul bestseller di Tom Wolfe (già oggetto di una perfetta trasposizione cinematografica nel 1983 per la regia di Philip Kaufman), The Right Stuff: Uomini Veri focalizza la sua narrazione su quello che sarebbe diventato il primo “reality show” nella storia degli Stati Uniti, con le vicende di ambiziosi astronauti che, insieme alle loro famiglie, diventano improvvisamente vere e proprie celebrità, ritrovandosi nel bel mezzo di una competizione che potrebbe ucciderli o renderli immortali.

La serie tv si concentra sui primi giorni del programma spaziale statunitense e sull’iconica storia dei primi astronauti americani, i Mercury Seven.

THE RIGHT STUFF on Disney+. (National Geographic/Gene Page)

Nel 1959, all’apice della Guerra Fredda, l’Unione Sovietica domina la corsa allo spazio. Per contrastare il diffondersi di una sensazione di paura e declino che ha colpito la nazione americana, il governo statunitense concepisce il Progetto Mercury della NASA, dando inizio a una corsa allo spazio contro i sovietici e trasformando istantaneamente alcuni dei piloti collaudatori più affermati dell’esercito in vere celebrità. Questi individui, chiamati Mercury Seven, vengono trasformati in eroi ancor prima di aver fatto qualcosa di eroico. I migliori ingegneri della nazione calcolano che ci vorranno svariati decenni per arrivare nello spazio. Ma vengono dati loro solo due anni per riuscirci.

Mercury astronauts, John Glenn (center) played by Patrick J. Adams, Gus Grissom (L) played by Michael Trotter and Gordon Cooper (R) played by Colin O’Donoghue, during a press conference in National Geographic’s THE RIGHT STUFF streaming on Disney+. (National Geographic/Gene Page)

I due uomini al centro della storia sono il Maggiore John Glenn, stimato pilota collaudatore e devoto padre di famiglia dai saldi princìpi, interpretato da Patrick J. Adams (Suits), e il Tenente Comandante Alan Shepard, uno dei migliori piloti collaudatori nella storia della marina militare degli Stati Uniti, interpretato da Jake McDorman (What We Do in the Shadows, Lady Bird).  

Tra gli altri membri dei Mercury Seven, il Tenente Gordon Cooper, interpretato da Colin O’Donoghue (C’era Una VoltaCarrie Pilby, Il Rito), il più giovane dei sette, che fu scelto con grande sorpresa di tutti; Wally Schirra, interpretato da Aaron Staton (Mad Men, Narcos: Messico, Castle Rock), un pilota competitivo con una passione per gli scherzi; Scott Carpenter, interpretato da James Lafferty (The Haunting of Hill House, Small Town Crime), dotato di una forte spiritualità e soprannominato “Il Poeta” dagli altri astronauti; Deke Slayton, interpretato da Micah Stock (Brittany Non Si Ferma Più, Escape at Dannemora), pilota e ingegnere taciturno ma incredibilmente intelligente; e Gus Grissom, interpretato da Michael Trotter (Underground, The Evening Hour), un pilota collaudatore estremamente serio che diverrà il secondo uomo ad andare nello spazio.Al centro di questo dramma storico ricco di personaggi profondamente umani troviamo due astronauti che diventano delle icone — Glenn e Shepard — e competono tra loro per diventare il primo uomo ad andare nello spazio. L’intero programma viene messo in pericolo dalla loro intensa rivalità.

John Glenn played by Patrick J. Adams and Annie Glenn played by Nora Zehetner host Gordon Cooper played by Colin O’Donoghue and Trudy Cooper played by Eloise Mumford for dinner in National Geographic’s THE RIGHT STUFF streaming on Disney+. (National Geographic/Gene Page)

8 Episodi, da 45 minuti l’uno, saranno disponibili per gli abbonati della piattaforma Disney+ da venerdì 9 ottobre.

Abbiamo visto in anteprima i due episodi di questa promettente, testosteronica, serie drammatica, che immerge lo spettatore nel clima dell’epoca e della corsa ad accaparrarsi l’universo.

Nel primo episodio, diretto da Chris Long, facciamo conoscenza della futura squadra spaziale durante le prove di selezione. Ogni candidato è disposto a tutto pur di essere il primo uomo americano nello spazio.
Nel secondo episodio, diretto da John David Coles, inizia a delinearsi il carattere di questi uomini ambiziosi, cui ruotano intorno donne più o meno, per scelta o no, devote. Oltre alla dimensione famigliare a poco a poco emerge anche quella lavorativa: NASA, con i suoi ingegneri, e il Governo.
Trucco e parrucco, costumi e musiche valgono la visione, di certo, dei primi due episodi.