“Un’ora d’aria” si intitola la nuova produzione di Cafe’ Sconcerto che debutta venerdì 8 aprile alle 21 nel teatro della compagnia a Chirignago (Mestre). Il testo di Luciano Bertolucci, che con questo lavoro entrò nel 2010 nella rosa dei finalisti del Premio Oltreparola, prende di petto un contesto non facile, il mondo delle carceri. La commedia, ambientata in una cella, ha due personaggi, l’agente penitenziario e il detenuto, interpretati nell’ordine da Salvatore Esposito, fondatore di Cafè Sconcerto, una carriera nel segno del cabaret, e Roberto Milani, attore e regista, formatosi nel Teatro Universitario di Cà Foscari con successive  esperienze in ambito radiofonico e televisivo, negli ultimi decenni diretto in allestimenti di prosa da importanti registi italiani. La chiusura di un carcere e il paradossale trasferimento dopo 6 anni di vita quotidiana con tante cose in comune tanto dell’agente che del detenuto fanno sì che i due, prima che i loro destini li separino, possano trascorrere insieme una giornata intera, giocando a scacchi e parlando. L’intimità maturata in tanti anni fa sì che, nonostante il contesto, il rapporto che ne esce risulti sorprendentemente percorso di umanità e poesia. La regia è dello stesso Milani, luci e suono sono di Paolo Cafiero, l’allestimento è curato da Gianfranco Gallo.

Lo spettacolo si replica sabato 9 aprile alle 21 e domenica 10 alle 17. Il biglietto di ingresso costa 15,00 euro. Prenotazioni allo 0415441839 (segreteria telefonica) 3207598946, 3356952267 (solo sms o whatsapp).