17. SUMMER JAMBOREE

Un salto (di boogie woogie) nell’America degli anni 50

 

Si è appena conclusa l’edizione 2016 del Summer Jamboree, appuntamento annuale atteso da tutti gli amanti del rock’n’roll e della cultura anni 50.

Anche quest’anno il Summer Jamboree non ha deluso turisti di passaggio ma soprattutto i suoi habitués, offrendo un programma ricco e coinvolgente: ogni giorno numerosi concerti di artisti internazionali quali Gaynel Hodge, The Bellfuries, Kid Ramos. Grande successo soprattutto per la serata hawaiana del mercoledì che ha visto protagonista un inedito Edoardo Bennato. Il Big Hawaiian Party, cominciato a mezzogiorno e conclusosi all’alba del giorno successivo, si riconferma l’evento più gradito e con maggior partecipazione di tutto il festival.

IMG_2704

A completare l’offerta, workshop di vario genere e Dance Camp di tre giorni con insegnanti professionisti tra i quali spicca la spassosissima coppia formata da Markus Rosendal e Lizette Rönnqvist. Quest’anno si è aggiunto anche un evento ulteriore: una serata di burlesque presentata da Eve La Plume, che ha visto susseguirsi sul palco le performance di Minouche Von Marabou, Señorita Scarlett e della nostrana Giuditta Sin. Lo spettacolo ha registrato il tutto esaurito ed ha chiuso il sipario alle 3 del mattino.

Summer-Jamboree-Senigallia-3

Il Summer Jamboree, coi suoi 39 concerti, 3 palchi principali, un numero infinito di dj set ed eventi collaterali, si conferma come il più importante e più amato evento anni 50 a livello internazionale. Costituisce anche una risorsa economica non indifferente per la regione Marche e in particolare per Senigallia; il sindaco stesso ha ringraziato pubblicamente: “Grazie al Summer Jamboree, Senigallia è il cuore pulsante degli eventi estivi italiani”.

Il festival si è chiuso domenica 7 agosto con una partecipazione complessiva di 350,000 spettatori. I suoi fan stanno già aspettando la diciottesima edizione.