“MEN ON MEN” ANTOLOGIA DI RACCONTI GAY

L'ambiguità del pregiudizio

Sembra quasi discriminatorio voler parlare di una letteratura gay. Sembra voler focalizzare l’attenzione su un fenomeno ancora insolito e circoscritto, comunque chiuso in se stesso, che si guarda con diffidenza e da lontano.

Eppure, anche se spesso si evita di guardarlo direttamente, il mondo omosessuale eccita i sensi e le menti e infatti lo si spia. Talvolta e in modo paradossale, lo sguardo eterossessuale sul mondo omosessuale è ambiguo. E forse proprio questo sguardo non diretto contribuisce ad accrescere il fascino (e il timore – di potersi identificare?) nei confronti dell’omosessualità. Lo chiamano “il fascino del proibito”. A pensarci bene, quasi tutto ciò che riguarda il sesso ha il fascino del proibito. Se poi si parla di sesso tra persone dello stesso sesso il fascino della proibizione perlomeno raddoppia… Sono le vie misteriose e contraddittorie del pregiudizio umano.
Ha senso dunque parlare di una letteratura gay? Perché questo libro si intitola proprio così: “Antologia di racconti gay” e in quest’ultima parola riecheggia tutto il peso della differenza.

Una differenza interpretabile forse, ma non solo, come rivendicazione sociale o culturale o ideologica, che però in un certo senso si auto-etichetta. Come raccolta in un abbraccio, la differenza declamata si protegge, ma al contempo si rinchiude o si auto-esclude.
Quale significato può avere quindi, sottolineare nel titolo del libro la differenza di gusti sessuali?
Oltre al suo senso negativo, la parola “etichetta” ha anche il significato positivo di rendere subito riconoscibile ciò di cui si parla. Secondo questo punto di vista l’inclinazione omosessuale smette quindi di nascondersi e viene messa in luce, senza più paure o reticenze.

La letteratura di alcuni scrittori omosessuali si declina così, in molti modi, attraverso la potenza espressiva della parola e delle sue infinite sfumature.
Matteo Bianchi, Omar Cerchierini, Marco Marcassola, Stefano Simonini, sono solo alcuni degli scrittori presenti in questa bella antologia di racconti, il cui tema centrale è l’amore.
Personalità molto diverse le une dalle altre, molti modi di vivere e di pensare, esperienze differenti, diversi stili di scrittura e modi diversi di raccontarsi. Perché l’amore è quell’esperienza umana universale vissuta da ognuno in maniera unica e particolare.

Men on Men – Antologia di racconti gay, a cura di Daniele Scalise, Milano, Piccola Biblioteca Oscar Mondadori, 2002, 266 pag., € 8,00.