INCONTRI INTERNAZIONALI DI CINEMA A PARIGI

Omaggio al cinema indipendente contemporaneo

Il Forum des images (storico cineforum parigino) organizza quest’anno la tredicesima edizione delle Rencontres Internationales de cinéma di Parigi. Dopo tre anni d’edizioni sotto il cielo stellato della stagione estiva, il festival ritrova i brividi di freddo di un inverno più rigido del solito.
Dalla sua creazione, datata 1995, il festival si offre come appuntamento annuale del cinema indipendente contemporaneo, occasione per il pubblico di scoprire film inediti e di veder lavorare cineasti talentuosi.

Quattro i programmi principali, presentati nell’attuale edizione del festival:

• L’omaggio a Todd Haynes

• Il colpo di fulmine per Lech Kowalski

• La retrospettiva sul giovane cinema rumeno

• La competizione internazionale di lungometraggi

TODD HAYNES

All’occasione della sua tredicesima edizione, il festival avrà l’onore di avere tra i suoi invitati il cineasta Todd Haynes, uno dei registi più singolari nella produzione americana indipendente.
Per la prima volta sarà mostrata al pubblico una retrospettiva integrale di tutti i film da lui realizzati.
Prima dell’uscita francese della sua ultima opera, I’m not there, premiato alla Mostra di Venezia 2007, gli spettatori potranno percorrere l’universo di un artista la cui estetica sposa un quadro formale molto preciso, ma che, allo stesso tempo, trasgredisce e rinnova nei suoi codici.
Il festival darà l’occasione di rivedere Lontano dal paradiso, ma anche di scoprire i film più rari, come Poison, liberamente ispirato a Jean Genet, Assassins: a film concerning Rimbaud (1985), il suo primo cortometragio, o ancora Safe, prima collaborazione con l’attrice Julianne Moore. Parallelamente alla presenza costante nella sede delle proiezioni, il regista darà una lezione di cinema aperta la pubblico del festival.

LECH KOWALSKI

Il festival accoglierà, inoltre, il documentarista Lech Kowalski, figura fondamentale del cinema underground newyorkese. Attraverso nove film, il festival offrirà un tuffo nell’opera sovversiva e sottile del cineasta, in cui la musica e la marginalità occupano un ruolo principale. Kowalski debuttò filmando scene punk rock, i suoi gruppi-faro, i suoi artisti e il loro stile di vita segnato dalla droga. L’ultima tournée dei Sex Pistols nel 1981 fu l’oggetto del suo D.O.A., e vent’anni più tardi, i concerti di Johnny Thunders con Born to Lose. Lontano dall’agiografia il regista pone uno sguardo acerbo e lucido su delle esperienze radicali e uniche.
Il festival proporrà anche, in anteprima francese, il suo ultimo film, Winners & Losers.

IL GIOVANE CINEMA RUMENO

Se nella precedente edizione il festival aveva voluto attraversare il giovane cinema tedesco, quest’anno il protagonista è quello rumeno. I film recenti di Cristian Mungiu, Corneliu Porumboiu e di Cristi Puiu testimoniano la vitalità che, senza pari, attraversa in questo momento il cinema in Romania.
Il festival ha deciso di far scoprire al pubblico le loro opere prime, meno diffuse in Francia. Il film di altri registi, come Radu Muntean, Catalin Mitulescu e Cristian Nemescu saranno ugualmente presentati.
Nell’ambito di una giornata professionale, i cineasti rumeni incontreranno i produttori e i distributori francesi, per poter loro presentare i loro progetti cinematografici e creare nuove collaborazioni.

LA COMPETIZIONE INTERNAZIONALE

La competizione internazionale, composta da 12 lungometraggi, rivelerà gli sguardi dei nuovi talenti e dei cineasti confermati all’epoca attuale. Tra i presenti, i lungometraggi dell’iraniana Hana Makhmalbaf (Buddha
collapsed out of shame
), della francese Aurélia Georges (L’Homme qui marche), della coppia messicana Amelia Guzman e Israël Gardenas (Cochochi) e i film di cineasti conosciuti come Jia Zhang Ke (Inutile) ou Nick Broomfield (Battle ForHaditha).
Tale competizione è anche l’occasione di seguire alcuni autori che hanno già compiuto i loro primi passi sugli schermi cinematografici: Philippe Ramos (Capitaine Achab), Eran Kolirin (La Visite de la fanfare) et Denis Côté (Nos vies privées).
Tutti i film della competizione concoreranno al Premio del Pubblico e al Premio Nuovi Sguardi, la cui giuria sarà composta da studenti di cinema parigini. Il Premio della Stampa sarà destinato solo alle opere prime o seconde. Il festival incoraggia, in questo modo, la diffusione di tali film ambiziosi, ma fragili.

La tredicesima edizione delle Rencontres internationales de cinéma di Parigi permetterà, dal 27 Novembre al 4 Dicembre, una panoramica a suo modo eccezionale sul cinema contemporaneo ancora inedito in Francia e, in parte, in Europa.

Informazioni : Forum des images
Tel. : 01 44 76 63 00 – www.forumdesimages.fr