“ISTANTANEA” DI FABRYKA

Magia e mistero dell’elettronica

I Fabryka, nati nel 2004, con il loro secondo lavoro Istantanea, dimostrano di essere un’interessante connubio di elettronica, acustica e atmosfere gotiche.

L’interesse dei Fabryka per i suoni freddi e magici della musica elettronica di ispirazione nord-europea permea l’intero album Istantanea, in cui i quattro ragazzi (Tiziana Felle alla voce e chitarra, Stefano Milella, elettronica, synths, batteria, Agostino Scaranello al basso e effetti, e Raffaele Stellacci al piano, rhodes, synths), riescono a creare un mondo sonoro personale e coinvolgente.

Dopo un’intro che apre letteralmente la porta verso questo mondo misterioso, arriva il singolo In un modo semplice, che riesce a mescolare melodie malinconiche e suoni rarefatti ma incisivi. Le tracce seguenti, come Se, Il tempo delle altre cose, Quando fuori piove e Wonderland, mostrano le molteplici sfaccettature dei Fabryka, dalla dimensione più acustica alle sperimentazioni elettroniche che lasciano echi di reminiscenze di certa musica tedesca.

Il progetto Fabryka è senza dubbio interessante e apre uno spiraglio particolare nel panorama della musica italiana con coraggio e professionalità.

www.fabryka.it
Tracklist:
1. intro
2. In un modo semplice
3. Febbraio
4. Se
5. Ragazza del 76
6. All’incrocio
7. Il gioco
8. Il tempo delle altre cose
9. Passi distratti
10. Calendario
11. 6 brevi storie
12. quando fuori piove
13. Wonderland
14. Legami