“MUSICA e LINGUAGGI 2007”

Da martedì 27 febbraio sono in vendita gli abbonamenti

La nuova edizione di Musica e Linguaggi, pur nella brevità data dai quattro appuntamenti, tiene fede ai suoi assunti programmatici e regala agli appassionati concerti assai interessanti, vere e proprie “chicche” musicali.

Dal godibile jazz di un maestro come Ron Carter, mai esibitosi prima al Toniolo, alle suadenti melodie minimaliste di Ludovico Einaudi, dalla Cuba nostalgica e festosa di Omara Portuondo, una delle più grandi voci femminili viventi, al contagioso melting-pot della formazione più “pazza” mai comparsa sulle scene italiane, l’Orchestra di Piazza Vittorio, fenomeno musicale del momento. Ce n’è davvero per tutti i gusti. Agli appassionati e ai curiosi – che ci auguriamo siano molti – viene in soccorso quest’anno la convenientissima formula dell’abbonamento. Un vero peccato non approfittarne!

Breve storia di Musica e Linguaggi
Da quasi quindici anni ormai questa stagione concertistica si contraddistingue per il desiderio di far conoscere le diverse musiche dell’area extracolta e perché cerca di incuriosire il pubblico con proposte sempre nuove e diversificate, senza preclusioni di generi, impegnandosi a tenere il loro spessore artistico più elevato possibile.
Dopo che negli anni ’80 il Toniolo aveva ospitato il miglior jazz internazionale – Dizzy Gillespie e Ornette Coleman, Max Roach e McCoy Tyner, Chick Corea e Sonny Rollins tra gli altri – nel 1994 è cominciata una nuova era, che tutt’oggi continua. Punto di svolta fu il concerto di David Byrne tenuto nell’ottobre dello stesso anno. Accanto al jazz di Bill Frisell e John Zorn, Michel Petrucciani e Steve Coleman, si sono così potute ascoltare le fascinose “contaminazioni” musicali di Steve Reich e King Crimson, Noa e Patti Smith, Kronos Quartet e Ryuichi Sakamoto, Salif Keita e Michael Nyman…
Davvero la Musica a 360 gradi.

mercoledì 21 marzo

RON CARTER Trio

giovedì 5 aprile

LUDOVICO EINAUDI Ensemble

giovedì 26 aprile

L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO

lunedì 21 maggio

OMARA PORTUONDO Sextet

Inizio concerti ore 21.00, con il contributo di Provincia di Venezia Assessorato alla Cultura

RON CARTER Trio

THE GOLDEN STRIKER

Mulgrew Miller (pianoforte)

Russell Malone (chitarra)

Ron Carter (contrabbasso)

Ron Carter – qui alla testa di una vera e propria All Stars del mainstream jazz, che nel 2003 ha inciso «The Golden Striker» – partecipò al leggendario quintetto davisiano, attivo negli anni ’60, con Wayne Shorter, Herbie Hancock e Tony Williams. Contrabbassista fra i più richiesti degli ultimi 40 anni, è da considerarsi fuor d’ogni dubbio un caposcuola.

LUDOVICO EINAUDI ENSEMBLE

DIVENIRE

Ludovico Einaudi (pianoforte)

Robert Lippok (live electronics)

Thomas Schrott e Laura Riccardi (violino)

Svetlana Fomina e Antonio Leofreddi (viola)

Marco Decimo (violoncello)

Franco Feruglio (contrabbasso)

Il pianista milanese, già al Toniolo due anni or sono per un memorabile piano-solo, presenta il suo ultimo lavoro discografico «Divenire», che è già un grande successo, accompagnato da un ensemble d’archi e da
Robert Lippok all’elettronica. Il suo lirico e raffinato minimalismo si tinge così di nuovi suadenti colori.

L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO

Mario Tronco (Italia), direzione e tastiere, Houcine Ataa (Tunisia), voce, Peppe D’Argenzio (Italia), sax baritono e clarinetto basso, Omar Lopez Valle (Cuba), tromba, Giuseppe Smaldino (Italia), corno, Ziad Trabelsi (Tunisia), oud e voce, Evandro Cesar Dos Reis (Brasile), voce, chitarra e cavaquinho, “Kaw” Dialy Mady Sissoko (Senegal), kora e voce, Carlos Paz (Ecuador), flauti e voce, John Maida (Stati Uniti), violino, Gaia Orsoni (Italia), viola, Eszter Nagypal (Ungheria), violoncello, Pino Pecorelli (Italia), basso, Raul “Cuervo” Scebba (Argentina), marimba e percussioni, El Hadji “Pap” Yeri Samb (Senegal), djembe, percussioni e voce, Awalys Ernesto “El Kiri” Lopez Maturell (Cuba), batteria e congas

16 musicisti provenienti da 11 paesi e 3 continenti: 8 lingue che si uniscono per creare una musica che non è mai esistita prima. L’orchestra è una meravigliosa anomalia nel mare contaminato della musica dei nostri tempi, mirabilmente tenuta in vita da Mario Tronco, già tastierista e autore degli Avion Travel.
L’”ombelico del mondo” ha base a Roma.

OMARA PORTUONDO Sextet

Omara Portuondo (voce) Roberto Garcia (tromba, flicorno) Osiris Valdés (violino, cori) Emilio Morales (piano) Fabian Garcia (contrabbasso) Andrés Coayo (percussioni)

Attiva da oltre mezzo secolo – è nata nel 1930 a L’Avana – Omara Portuondo è oggi sicuramente la più importante vocalist cubana vivente, vera e propria leggenda nel suo paese, ma da un decennio assai celebre anche nel resto del mondo, grazie a «Buena Vista Social Club» di Wim Wenders e Ray Cooder.

Posto unico numerato: concerti del 21 marzo, 26 aprile e 21 maggio biglietto intero € 25,00 ridotto € 20,00;
concerto del 5 aprile biglietto intero € 30,00 ridotto € 25,00.
Abbonamento ai 4 concerti: intero € 80,00
Con l’abbonamento il posto è assicurato e un concerto è gratuito
Gli abbonamenti sono in vendita da martedì 27 febbraio.
I biglietti per tutti i concerti sono in vendita da mercoledì 7 marzo.
Info:
Caligola, tel. 041.962205, www.caligola.it;
Comune di Venezia, Teatri e Spettacolo, tel. 041.2749068, www.teatrotoniolo.info
Prevendite:
Teatro Toniolo, tel. 041.971666 (h. 11.00/12.30 – 17.00/19.30, chiuso il lunedì)
Vendita on-line con Vivaticket
Circuito Vivaticket, by Charta, call center tel. 899.666.805, www.vivaticket.it
Giovani a teatro con la Fondazione di Venezia:
www.giovaniateatro.it – numero verde gratuito tel. 800.801.606