“L’IMPORTANTE È CREDERCI” DI SILVIA TANCREDI

Intervista alla cantante torinese in occasione dell'uscita del suo disco d'esordio

In molti provano a coniugare uno stile musicale internazionale con i testi in italia, ma davvero pochi ci riescono. Silvia Tancredi regala 12 brani intensi dal sapore internazionale.

Le sfumature black della voce di Silvia Tancredi sono frutto della sua passione per la musica gospel, e rendono le sue canzoni particolarmente intriganti e mostrano un modo diverso di intendere la musica italiana.
L’importante è crederci è album d’esordio che mostra tutta la grinta della giovane cantante torinese e tutta la sua voglia di mettersi in gioco come artista. Silvia Tancredi ha raccontato a NonSoloCinema la sua esperienza in studio e i suoi progetti per il futuro.

NSC: Musicalmente affondi le tue radici nella musica gospel, e hai cantato in varie formazioni. Cosa ti attrae di questo tipo di musica e delle dinamiche del cantare in coro?

S.T.: Penso che la musica significhi anche condivisione, questo è quello che il gospel mi ha insegnato. Io amo essere in prima fila, credo sia naturale per ogni vero leader musicale, ma cantare insieme agli altri è un ulteriore modo di vivere quest’arte: le emozioni sono amplificate dall’intero coro che insieme a te diventa un corpo unico. Ciò che mi ha fatto innamorare di questo genere è il suo sound così passionale e viscerale. Il gospel inoltre ha nella sua forma l’improvvisazione che nasce da un fortissimo desiderio di libertà: credo che anche oggi, ovviamente in maniera diversa rispetto al passato, chi canta il gospel ha bisogno di sentirsi libero.

NSC: Sei stata a Sanremo con i Be Voice Gospel Choir per accompagnare Milva. Cosa ricordi di quella esperienza? Ti piacerebbe tornare sul palco sanremese come cantautrice?

S.T.: Certo! Quando sono salita sul palco dell’Ariston mi sono fatta una promessa: tornare in veste di solista con il mio progetto!! L’esperienza insieme a Milva è stata indimenticabile, intensa di emozioni e ricca di significati speciali: penso che il Festival di Sanremo sia ancora oggi una vetrina preziosa per ogni artista.

NSC: L’importante è crederci è il tuo primo lavoro discografico. Come ti sei trovata a scrivere di te, a mettere in musica e parole le tue emozioni e i tuoi pensieri?

S.T.: Canticchiare melodie nuove è un qualcosa che faccio quotidianamente, a volte è quasi un gioco. Ci sono momenti in cui questa necessità di cantare diventa fortissima e di solito nasconde l’esigenza di voler comunicare con il mondo le tempeste emotive che ogni tanto mi attraversano. Così mi sono accorta che tutto questo poteva prendere forma e dare vita ad un vero progetto musicale.

NSC: Come sono nati i brani dell’album?

S.T.: Una volta individuata una melodia ho lavorato solitamente con il mio pianista Gigi Rivetti con il quale abbiamo costruito insieme l’impianto armonico dei brani. Per ciò che riguarda i testi invece ho preferito collaborare con diversi autori ai quali ho confidato i contenuti che desideravo esprimere attraverso la mia musica. Penso che il lavoro di un team solido e fidato sia vincente: da soli forse non possiamo arrivare troppo lontano. Io sono stata fortunata ad incontrare chi come me ci ha creduto fino in fondo: uno su tutti il mio produttore Alessandro Ciola di Imagina Production.

NSC: Le sonorità delle canzoni presenti in “L’importante è crederci”rimandano al soul, all’R’n’B, quali sono gli artisti che ti hanno maggiormente influenzato?

S.T.: Le grandi voci della musica black come Aretha Franklin o Whitney Houston ma anche autori che ritengo siano fondanti come Steve Wonder o Ray Charles, per me dei veri grandi maestri, insieme ad alcuni degli artisti principali del contemporary gospel come Kirk Franklin o Yolanda Adams.

NSC: Porterai le canzoni de “L’importante è crederci” in tour? Hai già qualche progetto per un nuovo lavoro all’orizzonte?

S.T.: Si! Stiamo lavorando per il live: a settembre infatti ci saranno le prime presentazioni ed i primi show cases. Troverete presto sul mio sito www.silviatancredi.it tutti gli aggiornamenti in merito alle date. Inoltre l’attività di scrittura sta producendo idee nuove che, chissà, magari confluiranno in un prossimo disco, o magari in una colonna sonora… per scaramanzia non aggiungo altro!!

Tracklist:
1. Leggero feat. Flavio Boltro
2. Il Paradiso senza chiedere
3. Diversi
4. Tutto il meglio di me
5. Si chiama vita
6. L’importante è crederci
7. Da sola mai
8. Try to be free
9. Offesa verità
10. Sibilla
11. Sing your love
12. Leggero” feat. Flavio Boltro (extended version)
www.silviatancredi.it