Lunedì 8 marzo il Palazzetto Bru Zane di Venezia si tingerà di rosa per celebrare la Giornata internazionale dei diritti delle donne. Per l’occasione, alle ore 21.00 il Centre de musique française trasmetterà in streaming un concerto monografico dedicato a Pauline Viardot, grandioso mezzosoprano francese della Francia dell’Ottocento. Prima interprete di numerose opere di Meyerbeer, Saint-Saëns e Gounod, Pauline Viardot fu anche un’autrice feconda di brevi composizioni vocali atte a valorizzare al meglio le sue doti di interprete.
Della voce che ha fatto innamorare lo scrittore Alfred de Musset si potranno così ascoltare dodici composizioni per voce tra Romanze e Mélodies, cinque delle quali hanno tradotto in musica alcune poesie russe. Lavori conformi al gusto parigino dell’epoca che lasciano ampio spazio alle capacità espressive dell’interprete e collocano Pauline Viardot nel cuore della massima fioritura della Mélodie francese.
Un percorso che vedrà il mezzosoprano Aude Extrémo vestire i panni della Viardot, accompagnata al pianoforte da Étienne Manchon, giovane e versatile musicista che adora spaziare dalla classica al jazz.
Il concerto verrà trasmesso in streaming su bru-zane.com e sarà disponibile di seguito su Bru Zane Replay.