Andrea Di Stefano, con lo sceneggiatore britannico Rowan Joffe, adatta il romanzo Tre Secondi per Sopravvivere (2009) di Anders Roslund (giornalista) e Börge Hellström (ex criminale divenuto scrittore), spostando la scena dalla Svezia a New York.
Il secondo film del regista attore italiano, dopo Escobar, è un film di genere che richiama il cinema d’azione degli anni 70.

Girato in cinque settimane nel Regno Unito, con location a Londra e dintorni al posto di New York, prima di approdare nella Grande Mela per dieci giorni di riprese in esterna, The Informer è un thriller drammatico che vanta un eccellente cast, credibile perché ben diretto.
Pete Koslow (Joel Kinnaman) è un ex soldato delle operazioni speciali e veterano della guerra in Iraq e Afghanistan. Dopo essere stato in carcere per aver ucciso un uomo durante una rissa in un bar per proteggere la moglie Sofia (Ana de Armas),  ora lavora come corriere della droga per la mafia polacca di New York. Al vertice del cartello c’è lo spietato Rysard Klimek, chiamato Il Generale (Eugene Lipinski).
Ma Pete è anche un informatore per l’FBI, per l’Agente Erica Wilcox (Rosamund Pike), che sta cercando le prove per incastrare Il Generale. Un’operazione sotto copertura finita male, costringe Pete a un pericoloso doppio gioco. Dovrà tornare in carcere, costretto dal Generale, per occuparsi dello spaccio di droga, ma sarà allo stesso tempo “la spia” del FBI per incastrare una volta per tutte il cartello polacco. Non tutto fila liscio. Anche perché un poliziotto sotto copertura è stato ucciso e ad indagare sul questa brutta vicenda si è messa un testardo e impavido Detective, Edward Grens (Common), del dipartimento Criminalità Organizzata. Pete si troverà solo, combatterà per aver salva la pelle per tornare dalla moglie e dalla figlioletta.

La produzione di questo film si era messa in moto anni fa, poi c’è stato un brusco stop. Tutto sembrava perduto. La disponibilità di Rosamund Pike, l’entusiasmo di Andrea Di Stefano, che ha apportato alcune modifiche alla sceneggiatura originale, incentrando la vicenda più su Pete e la sua famiglia, e poi la scelta azzeccata di Joel Kinnaman nel ruolo principale, hanno permesso la realizzazione di The Infomer.
E’ un thriller dall’impostazione vecchio stampo, ricco di personaggi secondari che spiccano per l’attenzione del dettaglio, con scene d’azione ben coreografate. Perde un po’ ritmo verso la fine (no spoiler: la sequenza dopo la scena in ambulanza è troppo frettolosa), ma ritrova la sua voce decisa e l’indole di genere in un finale non convenzionale.

 

 

Titolo originale: The Informer
Nazione: U.S.A.
Anno: 2019
Genere: Drammatico
Durata: 113′
Regia: Andrea Di Stefano
Cast:  Rosamund Pike, Joel Kinnaman, Ana de Armas, Clive Owen, Common, Arturo Castro, Ruth Bradley, Sam Spruell, Martin McCann
Produzione: thefyzz, Thunder Road Pictures, Imagination Park Entertainment, Maddem Films
Distribuzione: Adler Entertainment
Data di uscita: 17 Ottobre 2019 (cinema)