“Sinister” di Scott Derrickson

Un horror efficace

Dopo molti anni dalla pubblicazione del suo libro di maggior successo, lo scrittore Ellison Oswalt (Ethan Hawke) cerca la rivalsa con un’altra storia, sempre di cronaca nera. Ammirato e odiato dalle forze dell’ordine, per via delle indagini che il suo lavoro comporta e per quello che scrive, non sempre ha avuto la giusta intuizione, causando anche degli intralci alla giustizia ordinaria.

Ora più che mai è convinto di avere finalmente il caso giusto da raccontare, quello che lo riporterà ai vertici delle classifiche dei libri più venduti. Con la moglie Tracy e i due figli, Travor e Ashley, decide di trasferirsi a King County, un piccolo paese della Pennsylvania, per indagare sulla tragica impiccagione di un’intera famiglia; ma il suo scopo principale è capire cosa sia successo alla figlia più piccola, misteriosamente scomparsa. Il suo arrivo non piace né allo sceriffo né al politico di maggior spicco della città.

La casa comprata dallo scrittore è la stessa dove è avvenuto l’efferato omicidio, elemento che omette ai membri della sua famiglia.
In soffitta, Ellison trova una scatola contenente una serie di vecchie pellicole super8 che testimoniano la tragedia su cui sta indagando, ma anche altri terribili crimini, dove intere famiglie vengono uccise violentemente.
Ellison è spaventato e ostinato, non riesce a resistere a visionare e fare scrupolose ricerche sul materiale trovato, non rendendosi conto dell’influenza che questo lavoro infligge alla sua famiglia e trascinando tutti in una spirale di inquietudine e terrore.

Scott Derrickson, dopo L’Esorcismo di Emily Rose e Ultimatum alla terra, finalmente dirige un horror efficace, spaventoso e angosciante in abbodonza, che farà fare qualche bel salto sulla poltrona ai più deboli di spirito.
Interpretato con credibilità da Ethan Hawke e girato prevalentemente all’interno delle mura domestiche, tra lo studio di Ellison e la soffitta, Sinister è costruito in modo convincente, dai singoli personaggi, nervosi come lo scrittore, innocenti come i figli, preoccupati come la moglie, ai singoli filmati amatoriali che conferiscono un buona dose di potenza al film, alla stessa casa comune quanto “sinistra”.

Sinister riesce a mantenere costante una fastidiosa, per chi guarda, atmosfera cupa e tesa, per arrivare ad un finale che mantiene e rispetta le attese iniziali.
Il lavoro meticoloso messo in piedi da Ellisol lo renderà inevitabilmente parte di una sequenza, aprendo porte e rievocando dei pagani.
“Il mio obiettivo principale, nella realizzazione di Sinister – ha dichiarato il regista – è stato quello di creare il film più spaventoso che riuscissi a fare. Ma volevo anche realizzare un film che fosse profondo.”

Titolo originale: Sinister
Nazione: U.S.A.
Anno: 2012
Genere: Horror
Durata: 110′
Regia: Scott Derrickson
Cast: Ethan Hawke, Juliet Rylance, Fred Dalton Thompson, James Ransone, Michael Hall D’Addario, Clare Foley, Rob Riley, Tavis Smiley, Janet Zappala, Victoria Leigh
Produzione: Automatik Entertainment, Blumhouse Productions, Possessed Pictures
Distribuzione: Koch Media
Data di uscita: 14 Marzo 2013 (cinema)