A Venezia due iniziative per avvicinare le generazioni più diverse alla danza. L’attività Educational della Biennale di Venezia propone Danzando alla Biennale, un laboratorio creativo online tra Danza e Architettura, destinato a tutte le età, ai bambini e ai loro genitori, agli studenti, ma anche agli appassionati e ai curiosi.

Un corso di danza che si può seguire e praticare facilmente a casa, da soli o in compagnia, seguendo sul sito www.labiennale.org tutorial disegnati e divertenti come dei fumetti. L’obiettivo è aiutare i partecipanti ad orientarsi tra gli oggetti dell’ambiente domestico alla ricerca di relazioni inedite, fino a quando sono pronti per tentare ardite e libere improvvisazioni di danza fra cucina e salotto, nella casa virtualmente trasformata in un palcoscenico. Alla fine del percorso, si possono anche condividere i propri passi di danza postando una foto o un video con gli hashtag #DanzandoallaBiennale o #BiennaleEducational.

Anche il cartellone digitale del Teatro Stabile del Veneto si arricchisce di nuove proposte e invita aspiranti ballerini da casa a liberare il desiderio di ballare partecipando al workshop gratuito Lo spettacolo più bello del mondo, un progetto di creazione coreografica e video-performance, ideato e condotto da Marco D’Agostin e Jacopo Jenna e a cura di Susanne Franco. Un laboratorio gratuito che a partire da martedì 5 maggio – per iscriversi è possibile scaricare il bando dal sito teatrostabileveneto.it – darà l’occasione a tutti i partecipanti (età minima 14 anni) di riflettere e cimentarsi, sotto la guida dei due coreografi, sulla trasmissione a distanza di principi coreografici, sui processi creativi e sulle azioni performative per dare vita poi, ciascuno con il proprio contributo a Lo spettacolo più bello del mondo, che debutterà in prima assoluta giovedì 14 maggio sui canali social del Teatro Stabile del Veneto.