Continuano le proiezioni per i giovani, veri protagonisti del Giffoni.
Tra le tante opere di qualità, tra queste va menzionata The Bachelors di Kurt Voelker; questo film racconta la vita di un ragazzo che ha peso la madre a causa del cancro e rimane solo col padre depresso, attraverso un processo catartico, che porta al superamento del dolore da parte di chi resta, i due ritroveranno la pace e formeranno un nuovo nucleo familiare. Un dramma dove il regista guarda ai limiti umani durante una perdita traumatica.
Amy Adams Foto di Lucrezia Bedini. Copyright @Lucrezia Bedini @nonsolocinema.com

Nel frattempo il celebre blue carpet è sempre protagonista. Ha sfilato l’attrice di Big Eyes, Come d’Incanto e di Animali Notturni Amy Adams in un bellissimo abito sui toni del blu e dell’azzurro e molto disponibile nel fermarsi a firmare autografi e a scattare selfie con i numerosi fan presenti fin dalla sera prima.

Film molto atteso è stato Walking Out di Alex e Andrew Smith, più per la presenza di attori come Bomer. E’ la storia di David (Josh Wiggins) che viene invitato dal padre, Cal (Matt Bomer), in Montana per una battuta di caccia assieme a lui. Presentato al Sundance di quest’anno, il vissuto dei due protagonisti è utilizzato per esplorare qualcosa di più grande: l’uomo e la natura, la differenza tra la caccia e l’uccidere, il rispetto del selvaggio. La fotografia molto bella di Todd McMullen mette in risalto questo dramma scritto e diretto dai fratelli Smith.
White Blessing di Sengedorj Chanchivdorj è una biografia della lottatrice di judo, Sumiya Dorjsuren che dopo varie avventure riesce a guadagnarsi l’oro olimpico a Rio 2016.
Mentre il blue carpet veniva conquistato da Kit Harington e da Brian Cranston (Walter White di Breaking Bad).