Basato sul libro bestseller (edito nel 2012) di Katherine Applegate, a sua volta ispirato a una storia vera, arriverà a metà settembre su Disney+ il tenero film L’Unico e Insuperabile Ivan, che apre oggi la cinquantesima edizione del Giffoni Film Festival.

Ivan è un gorilla di 180 kg, protagonista indiscusso di uno show in un piccolo circo, dentro un centro commerciale. Il direttore del circo (Brian Cranston) lo ha allevato fin da piccolo con tanta cura per poi farne la sua “fonte” di guadagno (foto con i bambini quando era piccolo, star del circo da adulto). Per molti anni Ivan ha vissuto all’interno di una gabbia comoda, ma pur sempre gabbia, spendendosi per aiutare economicamente il suo amico umano, preoccupandosi quando il pubblico diminuiva sempre più.

Trascorre le sue giornate in gabbia in compagnia di Bob, un randagio, e di Stella, un’elefantessa molto dolce, ci sono poi una foca, un coniglio che pensa di essere un pompiere, una gallina, e qualche umano come George, l’addetto alle pulizie delle gabbie, e sua figlia Julia, che è molto affezionata a Ivan.
Quando al circo arriva una nuova arrivata, Ruby, un cucciolo di elefante, tutti gli occhi sono per lei, tanto che diventa la co-star dello spettacolo. È Stella che si prende cura di lei finché può, facendosi promettere da Ivan che farà del suo meglio per dare a Ruby la libertà. Ivan che nel frattempo ha imparato a “disegnare” con alcuni pastelli che gli ha regalato la piccola Julie, inizia, con la complicità di Bob, a organizzare una fuga, per mantenere la promessa fatta a Stella.

Photo courtesy of Disney. © 2020 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Questa avventura che unisce live-action e CGI, diretta Thea Sharrock (Io Prima di Te), da una sceneggiatura scritta da Mike White (Emoji – Accendi le emozioni), unisce le tecniche di live-action e CGI -praticamente al 50% live action e al 50% animazione (motion capture).
Gli animali sono adorabili, il coniglio soprattutto con le poche battute a disposizione diventa quasi un “capo comico”, ma in particolar modo sanno catturare l’attenzione del pubblico.

Photo courtesy of Disney. © 2020 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

È una dolce storia edificante con tanti buoni sentimenti mai leziosi, che gioca con le carte del tenero e del grazioso. Pecca solo nell’affrettarsi sul finale, accelera la narrazione, sacrificando il rapporto tra Ivan e Mark, il suo “padre” umano e direttore del circo.
È comunque un buon film made in Disney per tutta la famiglia che affronta i grandi temi cari alla casa di Topolino: famiglia, immaginazione e libertà intesa come ricerca del proprio spazio nel mondo.