A Caltanissetta otto corti premiati alla 2^ edizione di Cinevolta Film Festival

Pioggia di premi alla seconda edizione di Cinevolta Film Festival , la rassegna nazionale di cinema scolastico svoltasi nell’Auditorium Gesualdo Bufalino dell’Istituto Volta di Caltanissetta. La giuria era composta da Vito Parisi, Dirigente scolastico, Simona Zappalà, giornalista, Massimo Caminiti, Presidente nazionale del Cinit Cineforum Italiano, Giancarlo Zappoli, Direttore di Mymovies e  Presidente Nazionale del Centro studi cinematografici, Aurora Tilaro della società Lux Vide e Ignazio Vasta, Presidente regionale del Centro Studi cinematografici della Sicilia.

Dei 37 corti pervenuti  ne sono stati  selezionati    venti come finalisti, divisi a loro volta  in due categorie: scuole secondarie di primo grado e istituti di secondo grado. Diversi i riconoscimenti assegnati: il Premio “Sabucina”  al cortometraggio  Una gara da perdere, realizzato dall’Istituto Comprensivo Giovanni Verga di Fiumefreddo (Catania); Premio “Pietra Rossa” al cortometraggio  3^B Project,realizzato dal Liceo Vittoria Colonna di Arezzo; Premio Speciale “Transiti”  al cortometraggio dal  Landless, realizzato dall’I.t.i. Giuseppe Omar di Novara; il Premio “Leonardo Sciascia” al corto Se solo…, realizzato dal Liceo Artistico Einaudi di Piombino (Livorno); Premio Giufà  al corto Mille cose da fare, realizzato dall’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani di Firenzuola (Firenze); Premio Tritone al corto Viaggi e racconti di bellezza, realizzato dall’ Istituto Comprensivo Garibaldi – Giovanni Paolo II di Salemi (Trapani); Menzione Speciale del Presidente di Giuria al corto A desiderar le stelle, realizzato dall’Istituto Comprensivo di Acqui Terme (Alessandria), Menzione Speciale della Giuria Popolare di studenti, al corto Elgoog, realizzato dal Liceo Fanti di Carpi (MO).  Due giorni intensi quelli di venerdì 1 e sabato 2  dicembre, durante i quali sono stati proiettati i corti finalisti: la tematica scelta per questa seconda edizione del Cinevolta è stata il “transito”. Un tema trasversale, che ha indotto gli studenti a riflettere sulle molteplici esperienze di “passaggio” che la vita impone, sia a livello reale, con i viaggi della speranza e le migrazioni, sia con significato metaforico, con le tappe di crescita adolescenziale,  tema affrontato  nei cortometraggi in varie contesti,   bullismo,  sicurezza informatica,  criminalità organizzata,  solitudine,  parità di genere e  gestione delle emozioni.