Giunge alla quinta edizione “Zabut”, il festival internazionale dei corti d’animazione, che come lo scorso anno avrà luogo al Parco Unità d’Italia a Santa Teresa di Riva. Le date scelte dagli organizzatori sono quelle dal 6 al 9 agosto, dunque quattro serate, una in più rispetto alle canoniche tre che hanno contraddistinto le prime quattro edizioni, segno di una kermesse in buona salute e che sta ritagliandosi uno spazio importante nel panorama dei festival isolani e internazionali per quanto riguarda la tematica. Il Cinit Cineforum Italiano anche per questa edizione, così come nelle precedenti, assegnerà il premio al cortometraggio che meglio rappresenterà i valori della solidarietà e dell’inclusione e sarà l’unico premio esterno della manifestazione e che si aggiungerà al premio per il miglior corto, quello per la migliore colonna sonora originale e al classico premio del pubblico. Su un totale di 439 cortometraggi ricevuti ne sono stati selezionati trenta, di diciassette paese diversi, che si contenderanno i premi dell’edizione 2020 di Zabut.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’arte tra alberi, fiori e frutti
Andrea Viggiano
Dio è morto, Marx pure, e anche io non mi sento molto bene