Giovedì 6 Dicembre a Venezia la proiezione del film “Still recording”

Giovedì 6 dicembre alle 17.15 all’Hotel Saturnia&International a Venezia (San Marco 2398) sarà presentato Still recording (Lissa Ammetsajjel) di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, film presentato all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica nell’ambito della Settimana della Critica e vincitore del Premio Mario Serandrei – Hotel Saturnia & International per il Miglior Contributo Tecnico.

Interverranno Rossella Miccio, Presidente di Emergency, Adriano De Grandis e Giuseppe Ghigi, critici cinematografici. 

Saeed e Milad, studenti d’arte, lasciano Damasco e si uniscono alla causa dei ribelli a Douma. L’esperienza conduce i due giovani a porsi domande, alla ricerca di un senso in un mondo che viene distrutto sotto i loro occhi. Girato sul campo in oltre quattro anni dal 2011 al 2015, con circa 450 ore di materiale registrato, il film ritrae il passaggio dalla liberazione alla militarizzazione, sino alla guerra, l’assedio, la fame. Presentato a Venezia75 nell’ambito della Settimana Internazionale della Critica (vincendo anche il premio del pubblico), Still recordinginizia con lo stesso Saeed che cerca di insegnare ai giovani di Ghouta, in Siria, le regole del cinema e come usarle per documentare la loro battaglia, per informare il mondo delle loro lotte e delle ingiustizie subite. I registi seguono poi al fronte le truppe di una milizia. Tengono in mano la videocamera per filmare tutto ciò che li circonda: rovine, macerie, corpi sparsi sui cigli delle strade, esplosioni improvvise e fragori assordanti. Li vediamo montare i video e condividerli sui social. Col passare del tempo arriveranno a filmare sé stessi per cercare di raccontare quello che è la guerra, quasi un videogioco d’orrore e morte. La guerriglia si sposta tra Douma, Damasco e Ghouta e le riprese la seguono. Verso la fine, un uomo chiede al regista “perché stai filmando?”, lui risponde che lo fa “per la memoria”, ma poi aggiunge subito “non per la riconciliazione”. Come a dire che oggi più che mai è assolutamente bruciante e necessario filmare e mostrare questa realtà cruda e micidiale, analizzarla attraverso il cinema, portarla fuori dai confini a tutto il mondo. Per una questione etica, per un bisogno politico e sociale profondamente umano, per la necessità intima di esprimersi e di dare una forma al proprio orrore.

L’Hotel Saturnia & International, in collaborazione con la Settimana Internazionale della Critica, ha istituito il Premio Mario Serandrei per il Miglior Contributo Tecnico. Da sempre è forte infatti, per la famiglia Serandrei, titolare dell’Hotel, il legame con il cinema: Mario Serandrei, maestro del montaggio, fu un protagonista fondamentale della stagione neorealista e degli anni che seguirono, grazie alle numerose collaborazioni, tra i tanti, con Luchino Visconti, Giuseppe De Santis, Alessandro Blasetti, Federico Fellini, Carlo Lizzani.

La proiezione del film Still recording Ingresso libero su prenotazione, all’indirizzo email marketing@hotelsaturnia.it o allo 041/5208377.