Biennale: “ILLUMInazioni” a cura di Bice Curiger

54 Esposizione Internazionale di Arte a cura di Bice Curiger

ILLUMInazioni è il titolo scelto da Bice Curiger, direttore della 54 Biennale di Venezia, Presieduta da Paolo Baratta.

L’Esposizone al Padiglione Centrale dei Giardini e all’Arsenale, vanta 83 artisti, 32 giovani nati dopo il 1975, più quattro parapadiglioni divisi nelle due sedi.
La curatrice ha lasciato liberi gli artisti di esprimere la propria interiorità e originalità.

Secondo Bice Curiger “La Biennale è uno dei più importanti luoghi per la conoscenza e l’illuminazione dei nuovi sviluppi dell’arte internazionale. Il titolo Illuminazioni letteralmente “punta i riflettori” sull’importanza di questi sviluppi in un mondo globalizzato”…ma al tempo stesso il titolo della mostra riflette un suo interesse personale nell’arte contemporanea e negli artisti che sviluppano il tema della luce.

Nel Padiglione Centrale ai Giardini la direttrice ha voluto il Tintoretto, un maestro della luce, che nella sua pittura era capace di stupire ma al tempo stesso coinvolgere lo spettatore.
Il pubblico potrà ammirare solo per questa eccezionale occasione alla Biennale L’Ultima Cena (proveniente dalla Basilica di San Giorgio Maggiore), il Trafugamento del corpo di San Marco e la Creazione degli Animali (conservate presso le Gallerie dell’Accademia).
Il Tintoretto alla Biennale rappresenta anche un pontre tra due epoche, per abbattere i confini e le regole artistiche e unire gli artisti in base alla loro ricerca, che in questo caso è la luce.
Il Tintoretto come momento di riflessione, ma anche in rappresentazione dell’innovazione e della grande rivoluzione che la sua pittura rappresentò nell’epoca in cui visse.

ILLUMInazioni secondo la Curiger ha unito gli artisti, abbattendo le barriere dei Padiglioni e delle Nazioni, proponendo innovazione, senza però dimenticare la tradizione con il passato dove i grandi Maestri hanno condotto un’interminabile rivoluzione artistica che ci ha guidati fino all’arte contemporanea.

Foto a cura di Romina Greggio Copyright © NonSoloCinema.com – Romina Greggio