“Cuor” il racconto di Nina Cavalieri “IMPIRARESSA”(infilaperle) del sestiere veneziano di Castello

Sabato 1 Febbraio prima assoluta al teatro Groggia di Venezia

Lo spettacolo, frutto di dieci anni di ricerca storica e raccolta di testimonianze orali, nasce dalle parole di Clementina “Rina” Cavalieri, “impiraressa” veneziana raccolte da Maria Teresa Sega. Una storia dove i ricordi familiari si intrecciano alle vicende di una Venezia popolare tutta al femminile. Con Eleonora Fuser, testo e regia di Sandra Mangini .

Viene proposto all’interno di “NUTRIMENTI menù alternativi”, a cura dell’associazione Mpg.cultura, in prima assoluta sabato 1 febbraio alle 21 unendo ricerca storica e narrazione popolare. «Il Teatro Groggia, grazie anche alla preziosa collaborazione della Municipalità di Venezia, Murano e Burano, è stata la casa del progetto, dalla nascita sino fino al suo debutto – spiega Mattia Berto, direttore artistico di NUTRIMENTI menù alternativi – Il Teatro ha avuto infatti il ruolo di residenza per gli autori, ospitando tutte le prove dello spettacolo».

Unica protagonista sul palco l’attrice Eleonora Fuser, diretta alla regia da Sandra Mangini (biglietti: 9 euro / 2,50 euro con tessera Giovani a Teatro www.giovaniateatro.it). CUOR nasce dalle interviste realizzate da Maria Teresa Sega tra il 1986 e il 1996 a Clementina Cavalieri, detta Rina, veneziana di Castello poi trasferita a Mestre negli anni ’60.

Attraverso le sue parole, ripercorrendone la vita, nel suo monologo Eleonora Fuser fa rivivere la quotidianità veneziana del Novecento, le vicende di una ragazza del popolo, impiraressa figlia di impiraressa avviata ai lavori nei laboratori di moda e scialli e poi impiegata all’Arsenale durante la guerra, dove organizzò con altre 7 donne il soccorso ai soldati italiani prigionieri nelle navi tedesche ancorate in bacino. Canti di Giuseppina Casarin.

Per informazioni
Associazione mpg.cultura San Polo 1484 – 30125 Venezia Tel.: +39 329 8407362
e-mail: info@mpgcultura.it
www.mpgcultura.it