“Constantine” di Francis Lawrence

Le vie dell'occulto sono infinite

Il profano territorio tra Paradiso e action movie

Nonostante il pragmatismo, lo sviluppo tecnologico e le continue scoperte scientifiche, nel nostro tempo c’è ancora largo spazio per tutto ciò che pare ultraterreno, insondabile, sovrumano. Se queste tendenze mistiche siano da imputare al sempre più frequente bisogno di evadere dalla realtà quotidiana o alla necessità di Credere ancora i qualcosa (in un Dio, nel Diavolo o a fantasmi e Ufo), non è dato saperlo, ma certamente rispecchiano problematiche ben più radicate nella società di oggi.
E, come sempre, il cinema è pronto a testimoniare quest’esigenza, in varie forme e modi, sfruttando qualsiasi spunto arcano, provenga questo dai fumetti, dalla fantascienza o dalle Sacre Scritture. Nasce così, dalla fantasia di Alan Moore e dal fumetto della DC comics/Vertigo “Hellblazer”, Consantine, il sofferto antieroe tabagista, protagonista dell’omonima pellicola.

Sullo sfondo dell’atavica scommessa tra forze del Bene e del Male – Dio ed il Diavolo cercano di accaparrarsi più anime possibile, ma senza interferire direttamente sull’umano libero arbitrio – il cinico Constantine cerca di comprarsi l’accesso al Paradiso rispedendo al mittente emissari infernali. Infatti, fin da piccolo vede cose che noi umani non possiamo neanche immaginare, ovvero angeli e demoni che, nei panni del nostro vicino o del nostro capo ufficio, hanno il compito di spingerci verso la Buona o la Cattiva strada. Ma uno strano suicidio porterà alla luce il diabolico – e non poteva essere altrimenti – piano di conquista terrena di un insubordinato quanto genealogicamente importante personaggio infernale.
Riuscirà il nostro antieroe, alla resa dei conti, ad espiare le proprie colpe e salvare le nostre anime?

Se dovessimo porre attenzione solo alla confezione ed alla resa formale di questa pellicola, certamente riusciremmo facilmente ad ignorare l’inconsistenza pretenziosa della storia. Il regista, Francis Lawrence si è infatti circondato di ottimi collaboratori ingaggiando il direttore della fotografia Philippe Rousselot (premio Oscar per “In mezzo scorre il fiume” e autore della fotografia di “Big Fish”) e la scenografa Naomi Shohan (“Training day” e “American Beauty”) che hanno reso credibile e visivamente accattivante l’utilizzo di piacevoli effetti speciali. Ma, si sa, non è tutt’oro quel che riluce e, nonostante l’attenzione fotografica, i poveri personaggi sembrano sì anime dannate, ma condannate ad esserlo da una sceneggiatura che rivela tutti i limiti di una superficialità confusa che mischia Sacro, occulto e blockbuster.

Titolo originale: Constantine
Nazione: U.S.A.
Anno: 2005
Genere: Azione, Thriller
Regia: Francis Lawrence
Sito ufficiale: constantinemovie.warnerbros.com Cast: Keanu Reeves, Rachel Weisz, Shia LaBeouf, Djimon Hounsou, Max Baker, Pruitt Taylor Vince
Produzione: Warner Bros., The Donners’ Company, Village Roadshow Pictures, Di Bonaventura Pictures, Weed Road Pictures
Distribuzione: Warner Bros
Data di uscita: 25 Febbraio 2005