“FORTUNA RESTITUTA”

IL DECENNALE DELLA RIAPERTURA DEL TEATRO DELLA FORTUNA DI FANO

Il Teatro della Fortuna festeggia il decennale della sua riapertura al pubblico avvenuta nel 1998 dopo una forzata chiusura durata ben 54 anni. Dal 2 al 15 agosto tre le iniziative racchiuse sotto il motto “FORTUNA RESTITUTA”. Da sabato 19 luglio presso il botteghino del Teatro della Fortuna disponibili biglietti e prenotazioni per gli eventi in programma.

Martedì 5 agosto 2008 ore 21.00 alla Corte Malatestiana (in caso di pioggia nel Teatro della Fortuna), evento clou dei festeggiamenti il Gran Galà Lirico I giochi della Fortuna. Storie d’amore e di seduzione (biglietti da 10 a 25 euro). Ospite d’onore il celebre soprano Fiorenza Cedolins alla quale il sindaco di Fano Stefano Aguzzi consegnerà un’onorificenza cittadina, segno di stima e riconoscimento che leghi la città della Fortuna alla fortuna di una grande artista. Versatilità vocale, intelligenza, fascino e talento, sono le caratteristiche di uno dei più grandi soprani contemporanei che danno lustro all’Italia nei teatri lirici di tutto il mondo. Il soprano friulano interpreterà a Fano due brani: “Come è bello! Quale incanto” da Lucrezia Borgia di Donizetti e “Tu che le vanità” da Don Carlos di Verdi, opera nella quale ricoprirà il ruolo della protagonista nell’edizione che inaugurerà la prossima stagione del Teatro alla Scala. Con la Cedolins il soprano Cristina Cappellini, il mezzosoprano Anna Malavasi, il tenore Fulvio Oberto, il baritono Giulio Boschetti e il basso Andrea Mastroni. In programma brani da opere di Bizet, Mascagni, Mozart, Puccini e Verdi.

Nel Foyer del Teatro da sabato 2 a venerdì 15 – ingresso gratuito – “Giacomo Torelli a Venezia (1641-1644)” mostra curata da Francesco Milesi che sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 19 alle 24 (festa di inaugurazione sabato 2 alle 19). Fanese, Giacomo Torelli (1604-1678) ingegnere, scenografo e scenotecnico celebratissmo a Venezia e Parigi, fu tra i massimi ingegni della scenografia barocca, inventore delle ‘mutazioni a vista’ che gli procurarono il titolo di ‘Grand Sorcier’ (Grande Stregone) della corte del giovane Luigi XIV (il Re Sole). In esposizione reperti del suo passaggio a Venezia tra il 1641 e il 1644 dove mise in scena alcuni tra i suoi allestimenti più ammirati e si occupò anche dell’erezione del Teatro Nuovissimo. Nel 1677 progettò e curò i lavori di costruzione dell’antico Teatro della Fortuna di Fano e dell’allestimento dello spettacolo inaugurale Il Trionfo della Continenza considerato in Scipione Africano con musiche di Alessandro Melani.
Il 2 e il 6 agosto “I ricordi del Grand Sorcier”, passeggiata notturna nel Teatro con la partecipazione di alcuni “straordinari” ospiti. Una speciale visita guidata del Teatro della Fortuna (ingresso 5 euro, gratuito under 12) durante la quale si incontreranno i personaggi che ne hanno fatto la storia, da Torelli, appunto, ad altri, e che racconteranno “direttamente” esperienze e aneddoti legati alla vita dell’istituzione teatrale fanese.

Botteghino. Info: piazza XX Settembre 61032 Fano, Tel. 0721.800750 fax 0721.827443, [botteghino.teatro@comune.fano.ps.it->botteghino.teatro@comune.fano.ps.it]. Apertura: dal lunedì al venerdì esclusi i festivi 17 – 19 | Nei giorni di spettacolo 10 – 12 e dalle 17 in poi.
Biglietti. Gran Galà Lirico alla Corte Malatestiana: Settore A € 25,00 (under 25 e gruppi di almeno 10, euro 20,00); Settore B euro 20,00 (under 25 e gruppi di almeno 10, euro 15,00); Settore C euro 15,00 (under 25 e gruppi di almeno 10, euro 10,00). Mostra “Giacomo Torelli a Venezia”: ingresso libero. Visita “I ricordi del Grand Sorcier”: Euro 5; ragazzi under 12 ingresso libero. Biglietteria online sul sito www.ticketone.it o presso i centri TicketOne e, in particolare, nelle filiali della Banca di Credito.