“ALLE SOGLIE DELLA SERA” di Daniele Gaglianone

Un doloroso viaggio della memoria di una donna, nella città natale di Riga.

Doc 2005 Concorso
Daniele Gaglianone torna al Torino Film Festival, dove in passato ha ottenuto diversi riconoscimenti per i suoi cortometraggi e documentari, con un’opera in concorso nella sezione “Doc 2005”.

La scrittrice lettone Marina Jarre torna nella sua città dove è nata e vissuta sino all’età di dieci anni.
Erano gli anni trenta e la madre fascista decise di abbandonare il marito ebreo e comunista portandosi con sé le figlie. Trasferitasi prima in Germania e poi in Italia, Marina Jarre distrusse tutto per dimenticare il padre e per cancellare un’adolescenza segnata da lutti e da dolori. Infatti qualche anno più tardi, durante la seconda guerra mondiale, nel 1941, Riga cadde in mano ai nazisti ed il padre, insieme a migliaia di ebrei lettoni, fu ucciso in un bosco poco fuori la città.

Tornando nel giugno del 2004 a Riga, in compagna di Gaglianone, la scrittrice ottantenne, che ora vive a Torino, ritrova con profonda commozione i luoghi intatti di un’infanzia difficile.

Attraverso i suoi ricordi, le sue lacrime, le fotografie ritrovate, le immagini dell’epoca ed i cinegiornali degli anni della guerra, il regista, che lo scorso hanno ha vinto il Festival di Rotterdam con il lungometraggio “Nemmeno il destino”, attraverso la storia personale di Marina Jarre finisce per raccontarci il dramma di un popolo e di una nazione durante la guerra. La memoria familiare è travolta nella storia collettiva dell’umanità dall’immane tragedia della guerra e dello sterminio.

Daniele Gaglianone ha dichiarato: “Realizzare questo documentario con Marina Jarre ha significato per me intraprendere un viaggio dentro un viaggio; attraverso le sue parole, i suoi sguardi, i suoi silenzi ho ascoltato la storia di una bambina che perde suo padre a 10 anni e di una donna con i capelli ormai bianchi che lo ritrova dopo 70 anni”.

ALLE SOGLIE DELLA SERA
Italia, 2005, DVcam, 54, col.
regia/director Daniele Gaglianone soggetto/story
I padri lontani, Ritorno in Lettonia di/by Marina Jarre
fotografia/director of photography
Daniele Gaglianone, Mauro Zannerini
suono, montaggio/sound
, film editor Mauro Zannerini
interpreti/cast Marina Jarre, Bella Blumberg
produzione/production Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza