“Il canto dei nuovi emigranti” di Felice d’Agostino e Arturo Lavorato

Dall’Italia contadina al boom economico attraverso la figura del poeta calabrese Franco Costabile, con uno sguardo nostalgico e poetico.

Doc 2005 Concorso

Dopo due anni di lavoro al montaggio i due giovani filmakers calabresi, Felice D’Agostino e Arturo Lavorato, hanno realizzato un documentario che è sì un omaggio ad un grande poeta dell’Italia meridionale, ma anche un viaggio dalla Calabria a Roma nell’Italia in via di sviluppo tra gli anni ’50-’60.

Attraverso filmati d’epoca, interviste raccolte dalla Rai negli anni ’80 per una trasmissione mai realizzata, estratti dalle sue poesie, gli autori ricostruiscono la vicenda di Costabile dagli anni passati in Calabria, al trasferimento a Roma, agli incontri nella capitale sino al tragico suicidio, avvenuto quarant’anni fa. Arturo Lavorato dichiara: “Franco Costabile è stato il più importante poeta che la Calabria abbia conosciuto. Poeta calabrese, universale proprio in quanto calabrese, perché non si poteva, e non si può, in Calabria, fare poesia della realtà allontanandosi dalla particolare condizione di degrado e subalternità cui millenni di dominazione e infine il moderno sottosviluppo hanno condannato questa terra e il suo popolo”.

Franco Costabile non era meridionalista ma era il simbolo del meridione con i suoi sentimenti millenari. E’ chiaro quindi come attraverso la vicenda e le poesie di Costabile i due autori allargano il loro centro d’attenzione per rappresentare la storia collettiva di un popolo, la realtà calabrese, la realtà di un’intero meridione negli anni dell’emigrazione. Il documentario racconta quindi un processo storico e politico della storia dell’Italia: mentre il nord dell’Italia vive gli anni dello sviluppo economico, dell’inurbamento, dell’ edilizia, della pubblicità e della moda, il meridione vede attuarsi una Cassa del Mezzogiorno dagli esiti incerti e la costruzione di inutili cattedrali nel deserto nel costante dolore umano di un popolo in una condizione senza scampo.

IL CANTO DEI NUOVI EMIGRANTI
THE SONG OF THE NEW EMIGRANTS
Italia, 2005, Betacam SP, 53, col.

regia, montaggio/director, film editor
Felice D’Agostino, Arturo Lavorato
Collaborazione alla regia/director’s advicer: Caterina Gueli
soggetto/story
Francesco Adornato, Antonio Minasi
testi/texts
Il canto dei nuovi emigranti di/by Franco Costabile; Con questo cuore troppo cantastorie di/by Felice D’Agostino, Arturo Lavorato
musica/music
Philippe Glass, Dissòi Logoi, Charles Mingus
voce /voice Massimo Barilla
produzione/production Suttvuess per Ass. Cittanuova e Ass. Amici della Casa della Cultura di Palmi