“Life” di Anton Corbijn

Dobbiamo tornare a casa

Cosa si nasconde dietro il personaggio James Dean (Dane DeHaan)? Qual è il confine tra uomo e star, tra ribelle e divo? L’ambizioso fotografo Dennis Stock (Robert Pattinson) scorge l’aura controversa del giovane attore e prova a coglierne l’essenza, tra New York e l’Indiana, poco prima che diventi celebre.

James Dean, l’uomo, il mito. Il fascino senza tempo del protagonista di Gioventù bruciata non accenna a diminuire. E il cinema continua a omaggiarlo con un altro biopic, questa volta condiviso con l’interessante vicenda del fotografo che per primo riconobbe nell’attore qualcosa di speciale. Ecco così un duetto tra cinema e fotografia che rispecchia, in un certo senso, la vita e la carriera del regista di Life, Anton Corbijn.

Corbijn, celebrato e bravissimo fotografo delle star (soprattutto del mondo della musica), si immerge in una vicenda dai rimandi chiaramente autobiografici partendo dall’immagine dell’eterno James Dean per interrogarsi sul ruolo dell’arte e dell’artista in un contesto più ampio. Operazione tanto affasciante quanto pericolosa, soprattutto quando si sceglie di scomodare un’icona del Novecento come il malinconico divo prematuramente scomparso.

La buona idea di Corbijn è quella di focalizzarsi sulle settimane che precedono l’uscita del primo film di James Dean (ne girerà purtroppo solamente 3 prima di morire tragicamente in un incidente d’auto a 24 anni), La valle dell’Eden. Il parallelismo tra la visione artistica di Dennis Stock e la tensione interiore di Dean, tra una celebrità ormai inevitabile e il conflitto interiore di un ragazzo introverso e interessato solo a recitare buone parti, diventa pretesto efficace per approcciare la storia da un punto di vista diverso. Cosa si nasconde dietro lo star system del tirannico Jack Warner? Qual è il prezzo della fama? Cosa fa la differenza tra un “impiegato” del mondo dello showbiz – o della fotografia – e un vero artista?

Purtroppo però, proprio come in una foto, anche nel cinema una buona composizione “sulla carta” non basta, e scontrarsi con il carisma ingombrante di un divo senza tempo rischia di vanificare gli altri buoni propositi. Al di là delle deboli interpretazioni dei due protagonisti, con un Dean/DeHann vittima di un maledettissimo stereotipato e un Pattinson/Stock che si conferma interprete monolitico, Life rincorre una promessa che non può mantenere: parlare dell’anima fermandosi purtroppo solamente alla superficie.

Titolo originale: Life
Nazione: Regno Unito
Anno: 2015
Genere: Drammatico
Durata: 111′
Regia: Anton Corbijn
Sito ufficiale: www.lifethefilm.com
Social networks: facebook
Cast: Dane DeHann, Robert Pattinson, Joel Edgerton, Ben Kingsley, Kristen Hager, Alessandra Mastronardi, Kelly McCreary, Kristian Bruun, Sara Waisglass, Allison Brennan, Juno Ruddell
Produzione: See-Saw Films, First Generation Films
Distribuzione: Bim Distribuzione
Data di uscita: 08 Ottobre 2015 (cinema)