“Quiproquo” di Elisabetta Sgarbi

In viaggio con la Sgarbi lungo lo stivale per riscoprire le avanguardie

Controcampo Italiano 2011
La top list dei parenti dei famosi che ci provano continua ad
allungarsi. Che poi ce la facciano però è tutta un’altra storia.

Così
Elisabetta Sgarbi torna alla Mostra del Cinema (nel 2010 aveva
partecipato con: Se hai una montagna di neve tienila all’ombra) e
quest’anno addirittura raddoppia. In concorso per lei un
cortometraggio Prove per un naufragio della parola e un
lungometraggio Quiproquo entrambi in Controcampo Italiano.
Dedicato a Ludovico Corrao il senatore (recentemente mancato)
promotore della riqualificazione artistica di Gibellina distrutta dal
terremoto del Belice del ‘ 68, il documentario non sorprende.
La sorella del “Vittorione” percorre l’Italia da nord a sud per
indagare il significato e le mutazioni del concetto di avanguardia.
Risultato un mosaico di interviste, concepite e realizzate da Eugenio
Lio, frammentarie e già viste.

Insomma cambia il termine ma non il modus operandi identico ai suoi
lavori precedenti. Se l’anno scorso ci si interrogava sulla Cultura
quest’anno è toccato all’Avanguardia.
Ancora Umberto Eco, Enrico Ghezzi, Vittorio Sgarbi, veterani, che
affiancano numerosi altri personaggi del panorama culturale italiano.
“Squadra che vince non si cambia” recita il proverbio e anche l’autore
delle musiche resta lo stesso: Franco Battiato.
Ottantacinque minuti, forse troppi considerata la tipologia del
progetto, dove anche lo stile registico è copia della copia e le
riprese semplici e lineari penalizzano il livello medio alto della
riflessione proposta.

Eppure Elisabetta dovrebbe cercare di rinnovarsi, di mettersi alla
prova. E’ facile riciclare formule già collaudate il difficile è osare
e a lei così attiva in ambito artistico (è direttrice creativa della
Milanesina) le possibilità e i mezzi non mancano.
Difficile comunque stroncarla completamente vista la buona volontà e
la voglia di sensibilizzare il pubblico italiano attorno a tematiche
poco discusse.

Titolo originale: Quiproquo
Nazione: Italia
Anno: 2011
Genere: Documentario
Durata: 85′
Regia: Elisabetta Sgarbi
Cast: Franco Battiato, Nicoletta Braschi, Umberto Eco, Andrea Renzi

Data di uscita: Venezia 2011