Due film-opera firmati dal regista Damiano Michieletto per due serate televisive in programma sui canali Rai durante le festività natalizie. Sono Gianni Schicchi, recentemente presentato al 39° Torino Film Festival e proposto in prima TV su Rai1 lunedì 27 dicembre alle 23.30, e Rigoletto al Circo Massimo, presentato alla 16esima Festa del Cinema di Roma e proposto in prima TV su Rai3 giovedì 30 dicembre in prima serata alle 21.20, seguito dal documentario Rigoletto 2020. Nascita di uno spettacolo. Le due pellicole hanno segnato l’esordio al cinema del regista veneto, noto in Italia e all’estero per il successo dei suoi spettacoli teatrali.

Il primo titolo, Gianni Schicchi, è tratto dall’omonima opera comica in un atto di Giacomo Puccini, ispirato al Canto XXX dell’Inferno di Dante. L’adattamento cinematografico è dello stesso Michieletto. La produzione creativa è curata da Cinzia Salvioli ed Elisabetta Bruscolini, le scenografie sono di Paolo Fantin, i costumi di Nicoletta Ercoli e Alessandra Carta. Il suono in presa diretta è curato da Giandomenico Maria Petillo, il montaggio da Fabrizio Franzini e la cinematografia da Alessandro Chiodo.

lI film vede protagonisti il baritono Roberto Frontali nel ruolo del titolo e Giancarlo Giannini che interpreta l’inedita parte di Buoso Donati, voluta da Michieletto nel prologo. L’Orchestra è quella del Teatro Comunale di Bologna, diretta da Stefano Montanari.

Il secondo film, Rigoletto al Circo Massimo, è tratto dall’omonima opera di Giuseppe Verdi, messa in scena nel luglio 2020 dal Teatro dell’Opera di Roma.

Michieletto si è dovuto confrontare con le limitazioni imposte dal virus, prima tra tutte il distanziamento sul palcoscenico. Da quello spettacolo a suo modo pionieristico, è nato il film che ha attinto al materiale video utilizzato in scena, dove l’azione in diretta su un palcoscenico di 1500 mq dialogava con un maxischermo su cui venivano proiettate le riprese di alcune steadycam presenti sul palco.

L’Orchestra e il Coro sono quelli dell’Opera di Roma, diretti da Daniele Gatti. Le scene sono firmate da Paolo Fantin, i costumi da Carla Teti e le luci da Alessandro Carletti. Il montaggio è di Giogiò Franchini, il sound design di Silvia Moraes e la supervisione alla fotografia di Gian Enrico Bianchi. I protagonisti principali sono Roberto Frontali come Rigoletto e Rosa Feola come Gilda.

foto Kimberley Ross