Sabato 28 settembre nel Teatro Magnani di Fidenza si è svolta la premiazione della ventunesima edizione “Festival del Teatro Sociale Proscenio Aggettante” organizzato e patrocinato da Fitel Nazionale, e da Fitel Emilia Romagna.La Rassegna del Teatro Sociale Proscenio Aggettante 2019 , è stata una manifestazione , che come in precedenza, ha coniugato l’ospitalità del territorio Emiliano Romagnolo, ha sottolineato il Presidente Nazionale di Fitel, Aldo Albano, e la forza e la passione per il teatro ma soprattutto per il teatro amatoriale, in cui tanti lavoratori impegnano molto volentieri il loro tempo liberoDurante tutto il 2019, in tutta Italia si sono svolte delle preselezioni regionali con delle proposte teatraliprovenienti dai diversi ambiti aggregativi come Circoli e CRAL e Associazioni. Sono state , così, sono state selezionate quattrocompagnie teatrali provenienti da Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Campania, ed esattamente la “Compagnia I Farfoj di Fitel Piemonte “, “ La Compagnia Liberamente “di Cesena per CRAL Comune di Cesena-Forlì per Fitel Emilia-Romagna, l’Associazione Culturale “Il Portico – Teatro Club – CRALTTelecom Venezia per Fitel Veneto, La “Compagnia Instabile” per Fitel Campania” : nell’ordine hanno rappresentato rispettivamente “LA BERTA AN-NAMORA’”, di Adriana Quaranta, “AMLETO THERAPY”, “EL CAVALIER DESPIRITO” di Carlo Goldoni e “FILUMENA MARTURANO”, di Eduardo De Filippo.Le quattro opere teatrali sono state rappresentate nei piccoli teatri di Fiorenzuola, Fontanellato e Ragazzola. La giuria era composta da Paola Pitagora (Presidente di giuria), famosissima attrice di teatro, cinema ecantante, e autrice di canzoni per bambini, Maria Cristina Fioretti, attrice di teatro e di cinema, Cinzia Dondi, appassionata di teatro, Giancarlo Corsoni, sceneggiatore televisivo, Sandro Nardi attore e direttoreartistico del teatro di Acquapendente e Gaetano Rizzuto giornalista.La giuria ha assegnato i seguenti riconoscimenti: per i costumi e le scene Alvise Bragadin e Nino Rusticher e come attore protagonista Marco De Cassan dell’Associazione Culturale “Il Portico – Teatro Club – CRALT Telecom Venezia per lo spettacolo “Il Cavalier de spirito “; come attrice non protagonista Anna Bonora e come l’attrice protagonista Renata Bogetti per lo spettacolo “La Berta an-namorà della Compagnia I Farfoj; come miglior attore non protagonista c Antonio De Pasquale e come miglior regia a Peppe Sole, entrambi impegnati nella commedia “ Filumena Marturano della ”Compagnia Instabile”. Alla Compagnia “Liberamente” CRAL Comune di Cesena, con “Amleto Therapy” è andato il più prestigioso riconoscimento della manifestazione, il Premio Maurizio Duiz con la seguente motivazione “per il coraggio creativo nel mettere in scena, sperimentando il vissuto di persone e personaggi, bene incorniciato in una dinamica ed efficace coreografia “.La rappresentazione, infatti, narra di un gruppo di attori stravaganti, un regista visionario in cerca di riscattoe pochissimo tempo per mettere in scena uno spettacolo. Ce la faranno solo superando paure, ansie e insicurezze. Con introspezioni e fantasmi del passato. A terminare la serata di premiazioni, lo spettacolo , esilarante , del comico ligure Dario Vergassola , che ha intrattenuto tutto il pubblico con la consueta vervé. La serata si è conclusa fissando l’appuntamento per il 2020 con la ventiduesima edizione.