Andrà in scena martedì 25 settembre alle 21, a Quarto d’Altino (Ve), Uomini di palude, firmato e interpretato da Andrea Pennacchi, anima della compagnia padovana Teatro Boxer.

Con lui, in Piazza San Michele per la 32ma edizione della festa omonima, il suo bardo d’elezione: Giorgio Gobbo, che con Pennacchi costituisce un duo narrazione-musica dal vivo collaudatissimo.

Pennacchi propone al suo pubblico un “racconto epico a più voci”, come nel suo migliore stile (chi non ha visto il suo Eroi può leggerne qui una recensione): perché ad affascinarlo non è solo la tematica mitologica, ma anche lo stile narrativo, la costruzione della storia e dei personaggi, anche quando racconta del nostro presente. I suoi spettacoli, persino se non c’azzeccano nulla con gli dei dell’Olimpo, sono spesso dei racconti decisamente epici: da Raixe Storte a Trincee, vedere per credere.

Uomini di palude si preannuncia tale. Il tema sarà la palude, appunto: “terre che stanno riprendendosi i campi abbandonati, e si popolano di uomini rinselvatichiti”. Il protagonista è un criminale – il Lupo – che si nasconde nelle sue terre paludose per fuggire alla giustizia. Nel suo habitat, nessuno riesce a prenderlo: anzi, raccoglierà attorno a sé una banda di fuorilegge che sconfiggeranno droni e satelliti “con trucchi antichi”.

Sullo sfondo, lei, la palude: la terra “non addomesticata, che da sempre ospita mostri e fantasmi”. A metà tra leggenda e cronaca, in perfetto stile epico, Uomini di palude viene racconto così da Pennacchi: “Portare una storia antica ai tempi d’oggi è uno stratagemma per raccontare l’ambiente in cui viviamo in modo diverso: ci sembra familiare, tranquillo al punto di essere monotono, ma solo perché vediamo solo quello che vogliamo vedere, guardiamo sempre negli stessi posti. Queste terre sono attraversate da zone in cui il tempo passa diversamente, a scacchi come la casacca di Arlecchino il demone-buffone, il re della caccia selvaggia. Il panorama è reso intricato da canali, fango e vegetazione, ma anche da miti e leggende, antichi e nuovissimi”.

Info biglietti: https://www.eventbrite.com/e/andrea-pennacchi-uomini-di-palude-tickets-47210266177?aff=efbeventtix