“Teatro Puccini”

Novembre

Interessante calendario di eventi per il mese di novembre

venerdì 7 e sabato 8 novembre ore 21.00
Tieffe Stabile d’Innovazione-Milano e Associazione il Crogiuolo-Cagliari presentano
Giulio Casale in
FORMIDABILI QUEGLI ANNI
di Mario Capanna
musiche di scena composte ed eseguite dal vivo di Carlo Cialdo Capelli
Fino ad oggi non era mai successo che questi scritti venissero elaborati per divenire rappresentazione teatrale nonostante la loro evidente forza dinamica. Puro linguaggio di evocazione dove un solo attore in scena rievoca fatti, slanci, ideali, contraddizioni propri di quegli anni: anni davvero formidabili. Senza dubbio decisivi. Lo scopo è di offrire una sorta di “com’era” e il com’è di una storia ancora recente, che alcuni hanno vissuto, tutti ricordano, alcuni mitizzano, altri rinnegano. Il ’68 non è solo l’anno delle rivolte studentesche che dagli Stati Uniti dilagano in Francia, in Germania, in Italia, ovunque, ma è molto altro: l’offensiva del tet in Vietnam, gli assassini di Martin Luther King e Bob Kennedy, la Primavera di Praga e l’invasione della Cecoslovacchia, la strage della Piazza delle tre culture, l’elezione di Nixon Presidente degli Stati Uniti…dei braccianti di Avola. Giulio Casale, dopo lo straordinario successo di “Polli di allevamento” di Gaber-Luporini, è il protagonosta di questo evento culturale: sia per l’interpretazione che per la trasposizione drammaturgica del testo. Ma non solo. Essendo egli affermato cantautore e interprete della complessa arte del Teatro Canzone, esegue nel corso dello spettacolo varie composizioni di autori legati a quel periodo quali Brel, Casale, De Andrè, Tenco, Guccini, De Gregori, Gaber, Vian. “Formidabili quegli anni” diviene quindi un’originale operazione culturale che alterna alla prosa, i momenti musicali-cantati più significativi dell’epoca accompagnati da Carlo Cialdo Capelli.
I settore: € 20,00 + prevendita
II settore: € 16,00 + prevendita

da martedì 11 a domenica 16 novembre ore 21.00 (domenica ore 16.45)
Benvenuti srl presenta
Alessandro Benvenuti in
CAPODIAVOLO
scritto, diretto, interpretato e cantato da Alessandro Benvenuti
Accompagnato musicalmente da:
Antonio Superpippo Gabellini (chitarre)
Arlo Bigazzi (basso elettrico e acustico)
Sergio Odori (batteria, cajon, darbuka, glockenspiele, marimba, crepitacoli)
Vittorio Catalano (ciaramella, sax soprano, flauto traverso, friscaletti, marranzano)
“Non un normale concerto, ma il racconto di vita di un artista in tournée che attraverso le parti recitate, ora in forma di monologo, ora attraverso il dialogo con i suoi amici musicisti, confessa al pubblico la natura del pedaggio che si paga alla vita per poter essere quello che il caso lo ha destinato ad essere. Le canzoni rappresentano un viaggio nel tempo. La prima la scrissi ventenne, l’ultima penso di scriverla domani, al massimo dopodomani, devo solo trovare il tempo. Le liriche raccontano la mutazione dei panorami mentali e fisici che ci circondano. Ma anche la parte sconosciuta di me comico. Le nozze fra poesia ed ironia. Non fanno la morale, raccontano il furore, l’estasi del bello, la speranza. Nei monologhi ho cercato di trarre il meglio di tanti anni di esperimenti nel linguaggio comico. Materiali inediti giacché tutti gli scritti appatengono al mio diario personale o sono lavori che attualmente ho in cantiere. Sono quindi inediti comici d’autore. Il filo rosso che unisce prosa e canzoni è l’inquietudine, che sembra diventata per tutti l’unica condizione nella quale si è costretti, qualunque sia il nostro segno zodiacale, a vivere.” Alessandro Benvenuti
I settore: € 22,00 + prevendita
II settore: € 18,00 + prevendita

giovedì 13 e venerdì 14 novembre ore 21.00 (al SASCHALL)
Vegastar s.r.l. presenta
Massimo Ceccherini, Alessandro Paci e Carlo Monni in
PINOCCHIO
regia di Ceccherini e Paci
Cos’è Pinocchio? Una favola, risponderanno tutti. Ma è una favola profondamente vera e attuale. Pinocchio è un ragazzo dei giorni nostri, rockettaro e metallaro, inseguito da una fata turchina ninfomane e amica di un Lucignolo cocainomane…
La favola di Pinocchio, nella versione interpretata da Massimo Ceccherini è una riflessione ironica sulla vita moderna:
Monni/Geppetto è innamorato del potere,
Ceccherini/Lucignolo è il diavolo tentatore (e non poteva essere altrimenti…),
Paci/Pinocchio è ossessionato dalla tv, dalla vita di periferia, da una fata turchina tutta particolare, ma è anche un personaggio positivo che cerca di divincolarsi tra i vari problemi che lo assillano…
Questa versione di Pinocchio è anche per bambini, magari un po’ cresciutelli, che sanno sicuramente… dire bugie!
I settore: € 30,00
II settore: € 25,00
III settore: € 20,00
(diritti di prevendita inclusi)

giovedì 20 novembre ore 21.00
AUTORIVARI Associazione Culturale presenta
HANNO DETTO
testo di Marco Vichi
musiche e adattamento del testo di Massimo Buffetti
con Stefano Agostini, flauto e voce, Mya Fracassini, voce, Leandro Carino, Violoncello, Bernardo Donati, voce e flauto, Gabriele Pozzolini, percussioni, Pier Paolo Ugolini, violino Massimo Buffetti, pianoforte e voce.
Si tratta di uno spettacolo di teatro musica, un’opera da camera dei nostri tempi, in cui il gruppo di artisti, musicisti, cantante e attore, presente in scena si stringe attorno al racconto di un ricordo che è soprattutto una “Presenza”.
E’ la storia di un attore. Un attore che racconta di come è nato e di come è morto. Ma lo fa attraverso le parole, le immagini, le sensazioni, le luci, i suoni e i colori dell’amicizia, rappresentata in scena dai componenti della compagnia AUTORIVARI.
E’ attraverso una scenografia semplice, essenziale, che avvolge lo spettatore anche per mezzo del supporto di video, che prende forma il racconto, fatto di ricordi, i primi da bambino, poi le recite agli inizi, le difficoltà di inizio carriera, le scelte di vita, i sogni, il divertimento, il successo e infine la decisione di uscire di scena, la morte, ma solo apparente …
“Hanno detto” … è un momento di raccoglimento, una preghiera che da ricordo si trasforma in distacco, ironia, stupore, divertimento e infine equilibrio.
Omaggio a Franco Di Francescantonio
posto unico numerato: € 15,00 + prevendita

venerdì 21 e sabato 22 novembre ore 21.00
PromoMusic in collaborazione con Mittelfest presenta
Shel Shapiro in
SARÀ UNA BELLA SOCIETÀ
opera Teatrale con Musica
di Edmondo Berselli e Shel Shapiro
Regia Ruggero Cara
“Raccontare la storia di alcune generazioni, con lo strumento popolare delle canzoni, e con la voce e il volto di un protagonista che si presenta sul palcoscenico a evocare una storia con la sua stessa presenza: la voce, la chitarra, l’immagine anche fisica di Shel Shapiro rappresentano un esercizio mentale irresistibile, che serve per recuperare il clima di un’epoca, lo spirito del tempo, l’intera psicologia di chi ha attraversato gli anni Sessanta e Settanta.” Edmondo Berselli
I settore: € 22,00 + prevendita
II settore: € 18,00 + prevendita

da martedì 25 novembre a domenica 14 dicembre (lunedì riposo) ore 21.00 (domenica ore 16.45)
Produzioni Teatrali Paolo Poli presentano
Paolo Poli in
SILLABARI
due tempi di Paolo Poli, da Goffredo Parise
“I Sillabari” di Goffredo Parise sono come piccoli poemi in prosa. Scritti alla metà del secolo scorso ci sorprendono oggi con la loro freschezza, per l’immediatezza quasi infantile del racconto, per la magia umile ed alta dei personaggi. Vediamo bambini stupiti in un mondo ambiguo, vecchietti arrabbiati in una società allo sbaraglio, donne sole dal quieto bovarismo periferico e uomini ancora ingenui nella lotta per la sopravvivenza. Era l’Italia che cambiava velocemente nelle maglie di una lunga guerra e dava origine all’attuale bel paese. Lo spettacolo disegna alla brava figure e figurine dei vari racconti articolati fra gli anni 40 e 60, cui fanno eco le canzonette con la loro modesta letteratura quasi sciatta, ma assai pertinente alla realtà storica. Ancora una volta le varie ambientazioni sono di Emanuele Luzzati, galvanizzanti la grande pittura del novecento, i costumi sorprendenti di Santuzza Calì, le musiche allusive di Jacqueline Perrotin, le coreografie divertenti di Alfonso De Filippis e dappertutto la presenza del quasi centenario Paolo Poli dall’irrimediabile infantilismo congenito.
I settore: € 22,00 + prevendita
II settore: € 18,00 + prevendita
ridotto soci UNICOOP: € 11,00 + prevendita

INFORMAZIONI: 055.362067 – 055.210804
Teatro Puccini
Via delle Cascine 41 50144 Firenze
tel.055.362067
www.teatropuccini.it
info@teatropuccini.it