Venerdì 28 giugno ha avuto inizio, con la première dedicata a operatori turistici e albergatori veneziani, la Stagione Estiva del Teatro Goldoni, che proseguirà fino al 18 ottobre 2019. Il palco del più antico teatro di Venezia diventa per l’occasione un’antica sala da spettacolo per accogliere il pubblico tra le scenografie, le corde, le luci e le azioni dei personaggi.

Le disavventure di Arlecchino portano infatti in scena due canovacci goldoniani di commedia dell’arte, tradotti e adattati per la prima volta in italiano dal regista Marco ZoppelloIl figlio di Arlecchino perduto ritrovato (dal 28 giugno al 22 settembre) Arlecchino e l’anello magico (dal 7 agosto al 18 ottobre).

Il ruolo di Arlecchino, che ai tempi dell’autore fu di Carlo Bertinazzo, sarà di Stefano Rota: “un Arlecchino anomalo, non più “gatto” ma “cane”, per la precisione Carlino, in onore della somiglianza della maschera col muso dell’animale che proprio dall’attore ha preso il nome.”

Al suo fianco i giovani attori professionisti della Compagnia del Teatro Stabile del Veneto, parte del progetto TeSeO-Teatro Scuola e Occupazione realizzato in collaborazione con la Regione Veneto.

La scelta della commedia dell’arte, che da oltre quattro secoli con i suoi colori e le sue maschere dialoga con spettatori di qualsiasi nazionalità, e l’introduzione dei sovra titoli in inglese e francese rendono lo spettacolo accessibile a spettatori da tutto il mondo.

Alla fine di ogni spettacolo sarà offerto al pubblico un aperitivo.

Biglietti:

Intero 25 euro, giovani under 26 anni 15 euro, pacchetto famiglia 26 euro, gruppi (+10) 10 euro, universitari a teatro 3 euro

Ulteriori informazioni:

Tel: 041 2402011

Email: info.teatrogoldoni@teatrostabileveneto.it