“Stuber – Autista d’assalto” di Michael Dowse

Stu è un tranquillo e timido autista di Uber, che lavora di giorno come commesso in un negozio di articoli sportivi e sta racimolando il denaro per aprire una palestra insieme alla sua amica Becca, di cui è segretamente innamorato. Il suo capo un po’ bullo lo chiama Stuber.

Vic è un detective che medita vendetta da quando ha perso la sua collega, uccisa durante una operazione in cui un malavitoso è riuscito a scappare. Proprio nel giorno in cui si sottopone ad un intervento laser agli occhi, che gli impedisce di vedere per circa ventiquattro ore, scopre che il criminale è in città e lui potrebbe catturarlo.

Ovviamente Vic, che non può guidare, dopo aver distrutto la sua auto chiama un Uber e sale sulla Prius elettrica di Stuber che, suo malgrado, sarà reclutato seduta stante come autista-aiutante nonché guida “vedente” da un incontenibile Vic, determinato a catturare il cattivo di turno. Entrambi si troveranno al centro di una notte piena di  avventure, azione, inseguimenti, sparatorie e scazzottamenti vari.

Stuber non brilla per originalità. Siamo dalle parti di un normale e rassicurante buddy movie in piena regola, con due personaggi che più diversi non si può che diventano amici e salvano la pelle l’uno dell’altro, cementando una amicizia che all’inizio sembra impossibile. Fin qui tutto già visto, però si ride ugualmente, o almeno  si sorride, malgrado la prevedibilità di (quasi) ogni battuta o situazione comica.

La cosa che funziona bene in Stuber – Autista d’assalto è proprio l’interazione tra i due interpreti che – anche fisicamente – non potrebbero essere più diversi. Da una parte Dave Bautista (il detective Vic) quattro volte campione mondiale di Wrestling – forse qualcuno lo ricorderà nel ruolo di Drax in Avengers Infinity War e nei Guardiani della Galassia. Dall’altra Kumail Nanjiani, attore americano di origini pakistane, scrittore e sceneggiatore nonche stand up comedian, diventato famoso dopo il suo ruolo in The Big Sick.

Tutto muscoli e pronto a menare pugni il detective, quanto sensibile, preciso e timoroso l’autista. Tanto negato per la tecnologia il primo, anche per ragioni anagrafiche, quanto abituato ad usare computer e telefonini il secondo. Eppure insieme Vic e Stuber formeranno una squadra vincente e, naturalmente, ne usciranno migliori.

Onesta, apprezzabile commedia di puro intrattenimento.

Titolo Originale: Stuber
Anno: 2019
Nazione: Usa
Durata: 93 minuti
Interpreti: Dave Bautista, Kumail Nanjiani, Mira Sorvino, Natalie Morales, Iko Uwais, Betty Gilpin Karen Gillam, Jimmy Tatro
Produzione: Twentieth Century Fox
Data di uscita: 29 agosto 2019 (Cinema)